Come si fa. Micro body rosa

Oggi vi posto  un tutorial che potrebbe esservi utile, per personalizzare i confetti con originali decorazioni fatte a mano in pasta di zucchero.

Provate anche voi e se volete, fatemi sapere come è andata! Buone sperimentazioni.

 

 

Annunci

Consigli d’impasto. La ricetta per la pasta di mais

La pasta di mais è una pasta modellabile, usata per la prima volta in Brasile, dove viene chiamata “porcelana fria/biscuit – porcellana fredda”. Si ottiene attraverso la cottura di alcuni ingredienti, ovvero amido di mais (maizena), colla vinilica, olio e limone. Altre ricette prevedono l’utilizzo del porcellanizzatore e di una serie di altri ingredienti che però non ho provato.

L’impasto risulta elastico e adatto a modellare vari oggetti, anche molto sottili. Si conserva a lungo. La pasta di mais è anallergica. L’essiccazione o asciugatura avviene all’aria e per proteggere la creazione finita è consigliabile utilizzare uno spray protettivo.

Per tutti quelli che hanno voglia di sperimentarsi in quest’arte, in rete (fonte inesauribile di risorse) ci sono svariate ricette. Io ne ho provate un bel pò, alla ricerca di quella giusta e alla fine l’ho trovata!

La ricetta che utilizzo io é questa. Per chi è alle prime sperimentazioni consiglio di dimezzare le dosi:

  • 250 gr. di amido di mais,
  • 500 gr. di colla vinilica (io utilizzo la Pattex),
  • 2 cucchiai di olio di vaselina,
  • 1 cucchiaino di succo di limone (facoltativo).

Metto gli ingredienti in una padella antiaderente, mescolo a fuoco basso…mescolo continuamente e voilà. Appena l’impasto si stacca dalle pareti e dal fondo della padella, è pronto. Ci vorranno 4 minuti circa. Trasferisco sul piano di lavoro, aspetto qualche minuto, ungo le mani con crema idratante a base di glicerina  e impasto. Formo un panetto e lo avvolgo nella pellicola trasparente. Aspetto qualche ora che si raffreddi per bene e conservo la pasta di mais dentro un sacchetto per alimenti, e poi  in un contenitore  con chiusura ermetica. Vi posto le foto della trasformazione.

Per l’acquisto dei materiali vi consiglio questo sito www.hobbyeart.eu

Se utilizzate una ricetta particolare, diversa, se avete dubbi, suggerimenti, scrivetemi pure. Intanto… buona sperimentazione!